“IO e Voi. Corpo³ e altre catastrofi.” Sara Russo, Francesca Caraffini, Veronica Mazzucchi

– SABATO 06 OTTOBRE – INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA con le artiste e con interventi di Elisa Carnelli

“Io e Voi. Corpo³ e altre catastrofi.” Sara Russo, Francesca Caraffini, Veronica Mazzucchi
> Scarica il Comunicato stampa-Corpo³

In questo “Corpo³” Sara Russo, Francesca Caraffini e Veronica Mazzucchi si muovono, ancora una volta insieme, nell’accidentato terreno del fare arte, spesso accompagnate da venti in tempesta e diluvi non proprio occasionali. Con-fondendosi, elevano al cubo, idee e sogni.
Sarà Elisa Carnelli, attrice e drammaterapista ad accompagnarle in questa “rilettura”, condivisa col pubblico, di momenti significativi del loro percorso.

Le mostre del decennale poggiano su un dialogo tra la creatività di Sara Russo e le opere di artisti e amici: “IO e te”. Visioni intime e scanzonate in cui, attraverso varie forme artistiche, si raccontano e reinterpretano vecchie visioni per tracciare percorsi nuovi e nuovi punti di vista.

sabato 13 ottobre 2018 XIV Giornata del Contemporaneo – VEDI EVENTO sul sito AMACI

> condividi l’evento su Facebook

Un ringraziamento speciale per la collaborazione a:
ArteRaku.it – I Love Vinyl

e per il supporto a
Colorificio Essediti – Castiglione Olona
Enoteca De Salve – Vedano Olona
Rognoni Formaggi – Abbiategrasso
NaturaSì Tradate
Non Solo Carta – Tradate
Trury Prod. Art Solving – Castiglione Olona

Orari di visita, fino al 28 ottobre (preferibilmente su appuntamento Sara 347.0794013 – Mariafrancesca 349.2460974 ) mar-merc-giov-ven-dom ore 15,30-19 / sab tutto il giorno
sabato 13 ottobre 2018 XIV Giornata del Contemporaneo

Bio

Sara Russo è artista ed artista terapista, nata il 14.11.80.
Ha conseguito la Laurea in Pittura, il Perfezionamento e la Laurea in Terapeutica Artistica all’Accademia di Belle Arti di Brera, Milano.
Dal 2008 gestisce insieme alla madre, Mariafrancesca Rognoni, il laboratorio d’arte “la tana delle costruzioni”. Alla ceramica, affianca il lavoro e la sensibilità di arteterapeuta. La sua ricerca in campo artistico si sviluppa principalmente in un percorso sull’autoritratto che, dal 2005, parte dalla riproduzione di calchi del suo corpo che vivono attraverso la ceramica e con materiali che su essa imprimono un segno.
Una ricerca della consapevolezza del sé che la porta anche a collaborazioni con altri artisti.
www.latanadellecostruzioni.it

Francesca Caraffini è nata di venerdì.
Visual artist, è diplomata in Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Bologna.
La sua ricerca si incentra su uno studio del corpo da un punto di vista strutturale, spaziale e nel tempo.
Sviluppa dei work in progress il cui Fil rouge è l’integrazione di diversi mezzi per dare forma alle sue visioni e agli ambienti che le contengono, indagando la frammentazione dell’identità e la percezione “del sé”.
Lavora con pittura, fotografia, scultura e installazioni di matrice concettuale al confine con il design.
www.francescacaraffini.com

Veronica Mazzucchi lavora sia a livello pittorico che scultoreo su un’immagine del corpo che nasce dalla visione di anime e corpi feriti, un’urgenza del fare arte che si manifesta nel suo segno e nella scelta dei materiali, spesso di riutilizzo. Un’indagine profonda che si rivela come cura del corpo a partire dalla mente.
I suoi “personaggi” sono in preda a continue trasformazioni.
L’identità oscilla tra accettazione e rifiuto del sé, in netta scissione tra l’essenza corporea e la consapevolezza dell’interiorità.
Artista autodidatta, comincia la sua formazione nel 2010 che prosegue ancora oggi con la frequentazione di corsi privati di disegno figurativo e scultura presso studi di artisti residenti a Varese.
Ha partecipato a diverse mostre e soprattutto si è fatta portavoce di un progetto atto a promuovere le terapie culturali in ambito di malattie croniche, collaborando anche con diverse realtà ospedaliere di Varese e di Milano.
www.veronicamazzucchi.com


Per informazioni

 Il programma potrebbe subire variazioni!Calendario, info e dettagli su www.latanadellecostruzioni.it


“un laboratorio dove si impara
facendo e sperimentando,
un capolavorificio d’idee
al servizio della tecnica in nome dell’arte.”
(Che Bauhaus! Cristina Cappa Legora)

Facendo proprie queste parole (un modo per spiegare il Bauhaus ai bambini) Mariafrancesca Rognoni e Sara Russo (madre e figlia) inauguravano nel 2008 il laboratorio d’arte “la tana delle costruzioni”.
Riportando alla vita uno spazio letteralmente in disuso hanno costruito (oltre alle mura, in stato di totale degrado dopo anni di inattività) una rete di relazioni e legami molto forti, basata in primo luogo sul loro profondo rapporto con la lavorazione della ceramica.

Siamo arrivati al 2018, una data importante che segna un piccolo ma grande traguardo: i 10 anni di attività.
Laboratorio artistico, corsi, iniziative culturali, mostre… ma, soprattutto, condivisione e scambio di idee con artisti, curiosi, musicisti, famiglie, scuole, associazioni… hanno reso “la tana” quel luogo familiare e curioso come noi lo conosciamo.

Nel corso di questi dieci anni la presenza de “la tana” è stata spesso anche di sconfinamento, portandoci a collaborare con enti, associazioni, gruppi di artisti, artigiani in spazi e realtà che hanno condiviso con noi l’amore per l’arte, l’attenzione alle persone, il desiderio di trasmettere e condividere saperi e conoscenze. L’unicità è una condizione costante del nostro “fare” e che viene applicata ad ogni proposta: sono pezzi unici le creazioni realizzate ma anche i corsi e le attività di laboratorio, che si basano sempre su un rapporto personalizzato e sulle esigenze dei singoli o dei gruppi di riferimento (associazioni, gruppi, scuole…).

Abbiamo ospitato e accudito come fossero nostre le opere di 185 artisti, curando mostre personali e collettive che spesso hanno transitato da e verso “la tana” e che facendo da cornice a incontri, conferenze, presentazioni, concerti, workshop, seminari… hanno confermato questo spazio come atipica presenza d’arte sul territorio. Dal 2013 apportiamo il nostro contributo alla Giornata del Contemporaneo, promossa dall’AMACI.

Da giugno l’intervento di arte urbana iniziato nell’ottobre 2017 con la posa dei “Cieli” di Sara Russo ha  trasformando “la tana” stessa in opera d’arte.

Da marzo a dicembre una serie di mostre ed appuntamenti farà rivivere momenti speciali con gli artisti e i collaboratori che hanno reso uniche le attività del nostro laboratorio e getteranno nuove basi e nuove idee per il futuro culturale di questo spazio che più che varesotto sembra berlinese.

Le mostre poggiano su un dialogo tra la creatività di Sara e le opere di artisti e amici: “IO e te” si prefigura come una serie di visioni intime e scanzonate, in cui si uniscono ceramica, scultura, fotografia, installazioni, ricordi e annotazioni, video, suoni, musiche che raccontano e reinterpretano vecchie visioni per tracciare percorsi nuovi e nuovi punti di vista.

CALENDARIO

. 4-25 marzo “IO e te. W la difference!” Sara Russo e Mariafrancesca Rognoni

. 24 marzo serata musicale con Matteo Goglio

. 21 aprile – 27 maggio “IO e te. Tutto, tranne che pittori” Sara Russo e Giambattista Ferazzini

. 24 giugno – 22 luglio “Io e quanti!…” collettiva con gli artisti che hanno esposto nei dieci anni di tana.

. 13-15 luglio Notte degli artisti ed evento con workshop di cottura Raku, in collaborazione con Roberto Scazzariello & ArteRaku + artisti ospiti

. 1-23 settembre: “IO e te. Andirivieni.”
Sara Russo e Roberto Dal Maso

. 6-28 ottobre: “IO e voi. Corpo³ e altre catastrofi!”
Sara Russo, Francesca Caraffini e Veronica Mazzucchi

. 11-30 novembre: “IO e te. Dulcis in fundo”
Sara Russo e Michele Battistella”

Incursioni e interventi speciali di: Samuele Arcangioli, Elisa Carnelli, Alex Sala, Massimo Brazzini, Laura Sangiorgi.

Il programma potrebbe subire variazioni, faremo avere per tempo aggiornamenti e dettagli sui contenuti.

Info e dettagli:
Per sostenere le nostre attività:
https://buonacausa.org/cause/sostieni-la-tana-delle-costruzioni